Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2013

Schema Zeta - "Eredità"

A cura di Andrea Galuzzi Siccome in questo periodo imperversa una violenta faida tra me ed il mio computer, questa è la terza volta che scrivo la recensione, su una band siciliana che, come molte altre del panorama underground con cui sono venuto a contatto, ha visto nel thrash metal la propria via; ma diversamente da tutte le altre band con cui condividono il genere, gli Schema Zeta hanno due particolarità che ne contraddistinguono fortemente lo stile, rendendolo certamente inusuale.
I nostri amici Schema Zeta, dal punto di vista musicale, sono stati indubbiamente influenzati dai "Giganti del thrash", quindi Metallica, Megadeth, Slayer ecc. Di conseguenza, chitarre mostruosamente distorte con ritmiche violente, rapide e di grande impatto sonoro, basso veloce, lineare e potente, batteria arrembante e sgraziata. A queste caratteristiche di base mi sento di aggiungere che la mia capacità d'ascolto percepisce anche delle influenze dei Sepultura, soprattutto nell'ipnotis…