Passa ai contenuti principali

Danilo Vignola e Giò Didonna protagonisti in Sicilia, Toscana e Lazio.



Questo dicembre si prospetta un nuovo tour nazionale per l’ormai comprovato e vincente duo lucano di ukulele e percussioni. La serie di concerti prenderà il via dalla Sicilia il 5 dicembre e passerà per i principali teatri e fulcri culturali siculi. Dalle Officine Mac, celebre ritrovo artistico di Favara (Agrigento) al Piccolo Teatro del Mercato di Ragusa, passando per le Officine Teatro Lmc per poi approdare nel tempio della musica internazionale di Catania lo storico e celebre Magazzini Sonori, 11 dicembre, con l’ospite speciale Antonio Smiriglia, eccellente cantore e percussionista siciliano, celebre per le sue collaborazioni con Battiato, il quale si unirà al duo lucano in una performance dedicata interamente al mediterraneo.
Poi sarà la volta di Pisa dove Danilo Vignola e Giò Didonna avranno l’onore di esibirsi in concerto al celebre Lumière. Situato nel cuore del centro storico del capoluogo toscano, il Lumière affonda le sue radici alle origini del cinema in Italia, Nacque ufficialmente nel dicembre 1905 col nome “Primario Cinematografo Lumière” divenendo il primo esperimento di sonorizzazione di pellicole da parte del professore Pietro Pierini dell’Università di Pisa. Attualmente rappresenta il principale centro artistico e culturale della città.
Il tuor si concluderà nel Lazio al Deliri Bistrot di Sora ed infine all’ Arci La Freccia di Aprilia dove, per l’occasione è stato indetto un concorso musicale per tutti i musicisti alternativi della regione, i cui vincitori, in occasione del concerto, saranno premiati dal big dell’ukulele Danilo Vignola premiato nell’ottobre di quest’anno come il più rappresentativo esponente della musica alternativa nazionale in occasione della ventesima edizione del meeting delle etichette discografiche di Faenza.


Commenti

Post popolari in questo blog

Perfect Crime Band: energici, potenti e precisi!

Palermo Rock: questa settimana  ad uccidere la nostra monotonia, ci pensa una band palermitana di tutto rispettto. E' la volta dei Perfect Crime - by M.Bellotto
Palermo - I Perfect Crime sono una band tutta d'un pezzo, energici, diretti con suoni potenti e precisi. Le atmosfere sono quelle tipiche del rock più puro con una chiara vocazione  di origine statunitense nel loro passaporto; songs intrise di belle melodie e arrangiamenti sicuri sono le prime caratteristiche notabili dei kids siciliani. Fabio Pace, ottimo singer , incastra perfettamente le melodie della band con il tessuto ritmico originale dei brani : i loro pezzi  sono classici ma piacevoli, orecchiabili ma mai scontati. "Desire of Justice" è una traccia cha va ascoltata  assolutamente col finestrino abbassato e a tutto volume; è un atmosfera da spensierati e  magari  quel giorno si è in viaggio verso l'ovunque ....si si mi sembra proprio una colonna sonora adattissima ad una partenza! .... Le tracks su…

Palermo Rock: l' estrema sincerità dei Tamuna

Questa settimana una nuova band dalla Sicilia nella nostra redazione di Palermo Rock: è la volta dei Tamuna
Tamuna : ovvero portatori di pace, secondo la lingua georgiana. I cinque musicisti che compongono la band (Marco Raccuglia, Giovanni Parrinello, Charlie Di Vita, Manlio Messina e Ciccio Baldizzi) hannoscelto questo nome in quanto espressione di un concetto più che mai attuale: pace come bisogno di far parte di qualcosa, di vincere insieme, di difendere i colori e i sapori della loro amata madre terra, la Sicilia.La band ama identificarsi come unione di intenti e collaborazione tramite cui trovare la forza per creare costantemente nuova musica.
Con un mix di dialetto siciliano, lingua italiana e inglese, i Tamuna si fanno manifestazione variegata di generi musicali, grazie all'influenza che pop,reggae, blues,e folk esercitano sui loro lavori. Il primo disco, uscito da poco, "Sicily World Music", ed in particolare il primo singolo da esso estratto, "Ciuscia&qu…

L' indie-pop dei The Shapes , band palermitana in recensione

The Shapes, band palermitana formatasi nel 2011, possono essere considerati la perfetta espressione della corrente indie-pop che negli ultimi anni ha contagiato un numero considerevole di band provenienti dal Regno Unito e non solo:chitarre acustiche diffuse, ritornelli orecchiabili e linee vocali semplici e pulite sono certamente tra gli elementi tipici della produzione musicale dei The Shapes, che al momento contano un solo EP completo intitolato “Tea Time Dreams‘n Coffee Wishes” uscito nel 2011.di Alice Bevilacqua
Il genere musicale scelto ha permesso loro di vedere alcuni brani come 'Hope' trasmessi in radio estere come la 'All.fm' di Manchester e la 'Krystal Radio' di Londra, oltre che assicurare alla band un discreto seguito su social network di diffusione musicale come 'Soundcloud'.L'ultimo videoclip prodotto dalla band, 'Daylight #2' canzone contenuta nel primo EP – è stato inoltre trasmesso sul canale Mediaset Italia 2 durante la p…